14 Agosto 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

WHERE ARE YOU FROM ????
AUSTRALIA.... NEW ZEALAND..... BRAZIL..... SOUTH AFRICA ......ITALIA FIDENZA CASONE !!!

15-11-2016 17:39 - News Generiche
Non avrei mai lontanamente immaginato che un giorno mi sarei trovata a rispondere a questa domanda
nel bel mezzo della New York City Marathon !!!
Una combinazione fortunata di vita, amicizia, l´incontro con l´ Atletica Casone Noceto, un allenatore che, incredibilmente, ha redatto tabelle rigorose e puntuali anche per una come me... si insomma una podista che non sale sul podio ma che finisce quello che inizia, mi ha trasformato in quella che sono oggi ...una runner !!
Complice un compagno di squadra e grazie anche alla fiducia acquisita nella squadra femminile del Casone
in seguito alle " convocazioni " della società in competizioni importanti e vincenti, ho pensato
che era l´ora x l´ora di prendere un aereo e sorvolare un oceano, l´ora della carica dei 55.000, l´ora di avere un´emozione insieme al mondo intero e ridere, piangere, urlare a perdifiato per la gioia .
Ricordo benissimo era l´undici Gennaio 2016 quando io e Enzo abbiamo detto "OK si parte".
Cosi è stato e dopo tanti mesi ad inseguire l´obiettivo, mesi in cui come a tutti capita un pò di tutto,
il 6 novembre 2016 ero li ..alla partenza...in salita...il Ponte di Verrazzano Staten Island mi aspettava soleggiato, ventilato e piuttosto freddino direi !! Alla maratona di New York non trovi molta pianura; la prima parte è caratterizzata da lunghi tratti in falsopiano e qualche salitella ma, come si dice, il bello viene dopo!!
Ero pronta!!! La salita del ponte Quennsborough, il suo vento che tira in diagonale rispetto al senso di corsa ti mette alla prova sia fisicamente sia moralmente, stringi i denti ed ecco che nella sua discesa l´incitamento forte e caloroso degli spettatori ti restituisce l´energia e la fiducia. Se pensi che sia finita a questo punto sei finito tu!! Manca ancora la 1st Avenue dove l´idea della strada era data dal serpentone davanti che saliva e scendeva come un´onda , manca ancora "l´isola delle colline" Manhattan, manca ancora Central Park. "L´andamento lento" mi ha però permesso di stupirmi ad ogni curva, ad ogni rettilineo, ad ogni, tremendo ponte, dell´ incredibile città che stavo attraversando; la gente riversa sulle strade ad aiutare, incitare, spronare come se tu fossi l´atleta vincente, la prima, quella che vincerà. Se incroci uno sguardo, se tocchi le mani protese verso di te, se solo ascolti una moltitudine e multietnica scia di persone ti dicono tutti la stessa cosa: vai, divertiti, puoi farcela, il traguardo è tuo, ti sta aspettando!!
Ecco questa è la forza della New York City Marathon; cosi a piccoli passi tra le voci, le urla, i suoni, i canti che ti prendono e ti avvolgono.... arrivi sulla finisher line stanca, incredula e felice.
Finalmente libera di alzare le braccia al cielo prendere la medaglia di finisher e baciarla !!!!

Fonte: Giuseppina Peveri

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio